Blog

Los amores que matan nunca mueren

Che ci fa una frase in spagnolo scritta sul fango al fondo di una lunga galleria di una delle più belle grotte al mondo, il Puerto Princesa Underground River, a Palawan in Filippine?

Il dubbio mi blocca e resto fermo qualche istante a guardarla. Ne approfitto per riprendere fiato, Ne ho bisogno visto che sono arrivato fin qui praticamente correndo e con due pesanti zaini sulle spalle.
Poi ricordo. Lucas era stato qui alcuni anni fa. Deve essere stato particolare vedere un indio del sud del messico qui. Eppure questa è proprio una delle particolarità di La Venta. La capacità di coinvolgere chi incontriamo sul nostro percorso. Di diventarne prima di tutto amici.

Leggi tutto: Los amores que matan nunca mueren

Cambiamenti climatici

Se da 5 anni non si tiene più la festa del Ghiaccio a El Calafate un motivo ci sarà!

Il cambiamento climatico, che anno dopo anno minaccia i ghiacciai patagonici come gli altri nel resto del Pianeta, è sempre più forte e consolidato di anno in anno. Quest'anno l'inverno è stato secco, poco freddo e in estate niente vento... insomma tutto anomalo ed anche le usanze del posto cambiano come ci ha spiegato l'Intendente del Parco Sig. Carlos Corvalán: qualche anno fa per la festa del Hielo a luglio-agosto abbiamo iniziato a portare con i camion la neve in città poi la decisione di sospenderla definitivamente… un tempo a fine aprile le attività alberghiere e negozi chiudevano ma adesso sempre più persone restano in città e lavorano ed i turisti continuano a venire.

Leggi tutto: Cambiamenti climatici

Piove sempre sul bagnato

Cattive notizie dalla Patagonia.

Dopo un giorno intero di marcia, il 7 aprile, sono arrivati a Campo 1. Il giorno dopo ancora 9 chilometri per arrivare a Campo 2. Lo stesso campo dello scorso anno. Ma le condizioni sono molto diverse. Il lago che c’era lo scorso anno è scomparso. E in più la pioggia inizia a scendere giù forte.

Leggi tutto: Piove sempre sul bagnato

Fantasmi in Patagonia

25 chilometri con in spalla pesanti zaini. E per fortuna i pochi cavalli disponibili hanno potuto aiutarli nel trasporto. In questa maniera, ieri, sono arrivati al lago dei “tres amigos” dove hanno potuto installare il campo 1.

Leggi tutto: Fantasmi in Patagonia

Dal Perito Moreno al Tyndall

La prima parte della spedizione è conclusa e adesso ci siamo riuniti con il secondo gruppo e stiamo riordinando i materiali per spostarci in Cile verso il Tyndall.
La spedizione alla fine è stata un successo per tutti gli scienziati che hanno potuto lavorare bene sia sul campo che nella tenda laboratorio grazie a condizioni meteo strabilianti e ad un buon lavoro di squadra di tutto il gruppo.

Leggi tutto: Dal Perito Moreno al Tyndall

Prime notizie dal Perito Moreno

Un solo portatore. Un po' poco per una spedizione con tanto materiale scientifico. E così il trasporto al Rifugio Buscaini ha richiesto due viaggi di circa 7 ore per coprire i 12 chilometri che lo separano dal punto di partenza del sentiero.
L'inizio non era promettente. Ma per fortuna è stato almeno mitigato dall'assenza di freddo. Anzi da una vera e propria presenza di un anomalo caldo che addirittura permette di muoversi e lavorare in maglietta. Non una buona notizia per l'esistenza del ghiacciaio!
Questo aspetto sta compromettendo la possibilità di scendere in profondità nel ghiacciaio. I mulini sono praticamente allagati e sul versante delle esplorazioni hanno potuto fare poco.

Leggi tutto: Prime notizie dal Perito Moreno

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cookie policy