Blog

Tesssoro...

La galleria allagata della Cueva Escondida (Foto Natalino Russo)Ecco cos’era. Da qualche giorno ci sembrava di sentire un bisbiglio lontano, confuso dal rumore della pioggia. Ieri, quando il sole è tornato a splendere su tutta la vallata, tra le nebbioline della selva e i coni del carso tropicale, è esplosa netta la risata. La zona di Lázaro Cárdenas ha deciso finalmente di svelare i suoi segreti: ci ha regalato almeno cinque grotte grandi, comode e belle da fotografare. E tra i locali è partita la gara a chi ci porta alla cueva más grande y más linda.

Leggi tutto: Tesssoro...

Messico e nuvole

Continua a piovere.

Nella zona nord del Rancho Valle Acosta la botanica ha preso decisamente il sopravvento sulla geologia: le grotte si fanno desiderare, giocano a nascondino e sono più brave di noi  .

Leggi tutto: Messico e nuvole

La staggione Zecca

Terzo giorno di Selva.

Siamo divisi in due gruppi a circa tre ore di marcia l’uno dall’altro, ospiti del rancio del gentilissimo Don Quintin Acosta. Tra noi comunichiamo ogni sera tramite satellitare e con l’Italia quando ci sono notizie da comunicare.

Leggi tutto: La staggione Zecca

Domani si comincia

Arrivati. Si fa per dire: dopo oltre quaranta ore di viaggio abbiamo finalmente messo piede a Cintalapa, comoda base di partenza di tutte le spedizioni La Venta in quest’angolo di Chiapas. Qui erano ad attenderci i nostri amici, tre freschi di Tepui e cinque appena rientrati dall’Ombligo. Abbiamo smaltito parte della stanchezza tra abbracci e racconti, ma ovviamente ne abbiamo subito accumulato altra nella preparazione dei materiali e in un paio di riunioni coi locali. Stavolta dovrebbe andare tutto molto meglio rispetto a novembre, visto che abbiamo il supporto della Conanp, della Protección Civil e il benestare delle comunità locali.

Leggi tutto: Domani si comincia

Chiapas 2010, atto secondo

Grazie ai telefoni satellitari Intermatica, ieri abbiamo ricevuto notizie dall’Ombligo del Mundo. Pare non ci siano possibilità di prosecuzione, ma non lontano da lì hanno individuato un altro sótano profondo circa ottanta metri. E ovviamente hanno realizzato foto e video che condivideremo su questo blog appena possibile.

Domani parte anche il secondo gruppo, così la spedizione sarà al completo. In Messico ci incontreremo con quelli di ritorno dall’Ombligo e con la squadra leggera che viene direttamente dalla prospezione sui tepui venezuelani. Abbiamo sentito anche loro, ieri. Stanno bene e, dopo un po’ di disavventure tra scali e aerei, si stanno godendo il sole del Messico in attesa del nostro arrivo, per inoltrarci insieme nella foresta.

Leggi tutto: Chiapas 2010, atto secondo

Tepui amazzonici

Il Cerro Autana dalla cima del Picco UahariScriviamo da Merida, dove si stiamo godendo un po’ di fresco dopo due settimane nel caldissimo stato di Amazonas. La nostra prospezione sui tepui amazzonici purtroppo non ha centrato l’obbiettivo principale che ci eravamo prefissati. Volevamo sorvolare il Tepui Marauaka, montagna di oltre 2800 metri, praticamente sconosciuta che si eleva a nord del massiccio del Duida. L’idea era quella di individuare e fotografare le enormi sime che si intravedono nelle foto satellitari sull’altopiano sommitale di questo tepui.

Leggi tutto: Tepui amazzonici

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cookie policy