Blog

Lo stand La Venta al Mineralshow

mineralshow2010Completato il montaggio, oggi è iniziata l’esposizione.

La Cueva de Los Cristales di Naica, con i suoi splendidi cristalli di gesso, è sempre un richiamo fortissimo.

Pubblichiamo alcune foto che mostrano il montaggio dello stand La Venta e l’interesse suscitato dalla nostra esposizione, anche fra gli altri espositori, tutti esperti del mondo minerale.

Mineralshow a Bologna

Dal pomeriggio di giovedì 25 marzo La Venta è presente al BOLOGNA MINERAL SHOW, mostra mercato di mineralogia, entomologia, malacologia, gemmologia, geologia e paleontologia.
Quest’anno la mostra si tiene  al Palazzo dello Sport, oggi Futurshow Station, uno dei maggiori impianti sportivi indoor polivalenti d’Italia, situato a Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna.
In questi ultimi giorni, abbiamo preparato tutto il materiale, caricato il furgone, e siamo pronti a partire per montare lo stand.
Ci troverete al Padiglione 1 (Mineralshow), stand 12.
Vi aspettiamo!

Niño Loco

Viaggiando da Sant’Elena verso nord attraversiamo una larga porzione di Venezuela, il paesaggio ostenta meraviglie naturali uniche ma le foreste si strappano troppo spesso malgrado le poche aree davvero antropizzate, per lasciare spazio ad un paese in sviluppo con grandi problemi.

Qui si racconta che il fenomeno del Niño sta cambiando il clima, di fatto le piogge latitano da mesi e anche sui Tepui la siccità è davvero evidente. Siamo preoccupati sullo stato di salute di questo lontano paradiso che ospita alcuni tra i più grossi fiumi del Sud America. La represa de Guri, bacino artificiale sede della centrale idroelettrica terza al mondo per potenza raziona già l’energia elettrica, che unita alla mancanza di manutenzione delle fatiscenti linee elettriche sta creando una situazione in netta contrapposizione  con le risorse che un  paese come questo può vantare.

Leggi tutto: Niño Loco

RAI TRE: intervista a Tullio Bernabei

Per chi non avesse avuto modo di seguirla in diretta, ecco l’intevista a Tullio realizzata da Licia Colò su Rai Tre, durante la trasmissione Alle falde del Kilimangiaro, andata in onda nel pomeriggio di ieri (domenica 21) su Rai Tre.

{youtube}d_NIyRbf92I{/youtube}

Le meraviglie speleologiche Alle falde del Kilimangiaro

No, non abbiamo trovato nuove grotte nelle rocce dello stratovulcano della Tanzania!

Alle Falde del Kilimangiaro è la nota e seguitissima trasmissione in palinsesto Rai Tre.

Nella puntata di domenica 21 alle 14,30 si parlerà, tra l’altro, di grotte e di esplorazioni geografiche con il nostro Tullio Bernabei intervistato in studio da Licia Colò.

Al nord della Grand Sabana

Il salto di Yuruani (foto V. Crobu)Dopo le belle esplorazioni sull’Auyan Tepui ci siamo concessi un po’ di giorni di tregua a Santa Elena per poi spostarci verso l’accampamento di Chivaton, nel cuore della Gran Sabana. Nei giorni trascorsi a Santa Elena abbiamo approfittato della presenza di alcune belle cascate per fare un po’ di torrentismo,  scendendo  una parte del Rio Agua Fria, con una bella cascata di quasi 50 metri e numerosi altri piccoli salti. Ne abbiamo approfittato anche per conoscere meglio, seppur guardandoli da lontano, altri tepui inesplorati, di dimensioni e altrezze importanti (anche oltre i 2800 m slm), che si trovano a nord dei ben piu noti Kukenan e Roraima. Cime importanti, come il Tramen, Karaurin, Ilu e il piccolo ma bellissimo Wadaka-Piapue, mai raggiunte da nessun alpinista, sperdute nelle foreste tra il Venezuela e la Guiana. In particolare il massiccio dello Yuruani, per la sua forma quadrata e dimensioni, potrebbe essere interessante dal punto di vista speleologico e meriterebbe in futuro un sorvolo.

Leggi tutto: Al nord della Grand Sabana

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cookie policy